Lista degli Artisti

Andrea Morucchio

Quella di Andrea Morucchio è una personalità poliedrica ed eclettica. Nel 1999 si avvicina alla scultura, ambito in cui elementi contrastanti ed antitetici – come il ferro e il vetro – sono in continua lotta tra di loro. Materie e materiali che entrano in relazione attraverso la forte staticità che il metallo oppone alla inarrestabile dinamicità del vetro. Nelle mani di Morucchio il vetro diventa materia scolpita più che plasmata. Sembra quasi che il calore (elevatissimo) che viene utilizzato per la sua fusione sia capace di produrre una mutazione interna che la rende indistruttibile.

Nasce nel 1967 a Venezia. Dopo la laurea in Scienze Politiche inizia l'attività di fotografo e, dalla fine degli anni '90 amplia la propria ricerca linguistica su diversi fronti: scultura, installazione, video, fotografia e performance. Sue opere sono conservate presso il Museo del Vetro di Murano e il Museum of Old and New Art di Hobart in Australia. Nel 2011 ha realizzato una mostra personale presso la celebre sede di Ca' Pesaro a Venezia. Vive e lavora a Venezia.

Progetti e mostre personali:

  • 2013 Endless Journey | mostra fotografia | a cura di Juha Sulila, Ugallery, Stockholm
  • 2012 Enjoy the Silence | mostra fotografia | a cura di R. Ferrari, Shots Gallery, Bergamo
  • 2011 Back in Black | mostra scultura, fotografia, video | Ca' Pesaro, Galleria Internazionale d'Arte Moderna, Venezia
  • 2011 MIA Milan Image Art Fair | fotografia | Bugno Art Gallery, SuperstudioPiù, Milano
  • 2010 ['Bækgraund] | mostra scultura, fotografia | Garage, Gabicce, Pesaro - Ufofabrik, Moena, Trento
  • 2009 Pulse Red | installazione video | Outdoors, Fontego dei Tedeschi, Venezia
  • 2008 Sri Yantra | installazione | Notturni Dannunziani, Vittoriale degli Italiani, Brescia
  • 2008 Cuba un Popolo una Nazione | mostra fotografia | Centro Culturale Candiani, Mestre
  • 2008 Verso il Paese dei Fumi e delle Urla | installazione | Giorno della Memoria, Venezia
  • 2008 Tracciati Esistenziali | installazione video | C_art, Campo Santa Margherita, Venezia
  • 2007 Laudes Regiae | installazione | ex Convento Santi Cosma e Damiano, Giudecca, Venezia
  • 2006 Emerging Code | mostra scultura, fotografia | R. Junck, Berlino - Despard Gallery, Hobart
  • 2006 Gipsoteca | mostra fotografia | Kasia Kay, Chicago - R. Junck, Berlino - Despard, Hobart
  • 2004 Pulse Red | proiezioni di luce | Borders, Punta della Dogana, Venezia
  • 2003 Cuba 95 | mostra fotografia | Despard Gallery, Hobart
  • 2003 Eidetic Bush | installazione video-audio | Plimsoll Gallery, Tasmanian School of Art, Hobart
  • 2003 PercerVoir #2 | installazione ambientale | Ten Days on the Island, Botanical Gardens, Hobart
  • 2002 Le Nostre Idee Vinceranno | installazione | Gemine Muse, Museo Mocenigo, Venezia
  • 2002 Percer_Voir #1 | installazione | Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia
  • 2000 Dinamiche | mostra scultura | Galleria Rossella Junck, Venezia


Mostre collettive:

  • 2013 Bergamo Arte Fiera | scultura | a cura di PUNTO SULL’ARTE
  • 2012 Hybrid Body Poetic Body Venice International Performance Art Week | installazione video-audio | a cura di A. Pagnes, Palazzo Bembo, Venezia
  • 2012 Winning Hearts and Minds, dOCUMENTA (13) | video-audio | a cura di Critical Art Ensemble, Spazio 42, Hauptbahnhof, Kassel
  • 2012 Glocal 3 | fotografia | a cura di E. Gusella, Centro Culturale Candiani, Mestre
  • 2012 2012 Facciamo il “Punto” sull’Arte | scultura | PUNTO SULL’ARTE, Varese
  • 2012 2012 Sio2 | scultura | a cura di Sofia Macchi, Domitilla Musella, PUNTO SULL’ARTE, Varese
  • 2012 Ricomincio da te | fotografia | a cura di P. Toffolutti, Teatro Nuovo Giovanni da Udine, Udine
  • 2011 Anti-Corpi | fotografia | Torre Massimiliana, S.Erasmo, Venezia
  • 2011 Padiglione Veneto 54^ Biennale di Venezia | fotografia | Villa Contarini, Padova
  • 2010 Ecobrain | fotografia | Ecoartproject, Fiera, Rimini
  • 2009 Mari contro Mari | scultura | Archivio Storico, Pisa
  • 2009 Premio Internazionale La Colomba | fotografia | Ex Casino di Commercio, Venezia
  • 2009 Effimero, Sistemi di Contemporaneo | installazione | Piazza San Lorenzo, Vicenza
  • 2009 Krossing | fotografia | evento collaterale 53. Biennale di Venezia, Forte Marghera, Mestre
  • 2009 1st Floor, F. Bianco, Interno3, A. Morucchio | scultura | Liassidi Palace, Venezia
  • 2008 Notturni Dannunziani | fotografia, scultura | Vittoriale degli Italiani, Gardone, Brescia
  • 2008 Giunglavideo.3 | video | SPAC, Villa Toppo Florio, Buttrio, Udine
  • 2008 Mari Contro Mari | fotografia | Galata Museo del Mare, Genova
  • 2008 Arte Veneta tra Pasato e Futuro | fotografia | Castel Vecchio, Verona
  • 2008 Multiversity | fotografia | Magazzini del Sale, Sale Docks, Venezia
  • 2008 Contemporanea: l'arte per Emergency | fotografia | San Marco Casa D'Aste, Venezia
  • 2007 Abbiamo Fatto Bene ad Uscire | fotografia | SPAC, Buttrio, Udine
  • 2006 Julutstallning | scultura, fotografia | Utställningssalongen Gallery, Stoccolma
  • 2006 Open Space | fotografia | Centro Culturale Candiani, Mestre, Venezia
  • 2006 Dis-orders | video | Fondazione Bevilacqua La Masa, Palazzetto Tito, Venezia
  • 2006 Glassdressing | scultura | Museo Cà Rezzonico, Venezia
  • 2005 Hollywood | fotografia | Galleria Contemporaneo, Mestre, Venezia
  • 2004 Cool | scultura | Primio Piano Gallery, Lecce
  • 2003 Isola Luminosa. Moretti, Morucchio, Venini | scultura | Despard Gallery, Hobart
  • 2003 Snap:Shots, blank instructions for possibilities | fotografia | Bassano, Vicenza
  • 2003 Fragile! | scultura | Chiesa di San Samuele, Venezia
  • 2003 Fragile Beauty | scultura | Stiftung Starke, Berlino
  • 2002 Vasi Comunicanti | scultura | Palazzo Mutilati, Verona
  • 2002 Opera Buona | scultura | Chiostri di San Pietro, Reggio Emilia
  • 2001 Il Lento Procedere | scultura | Schola dei Tiraoro e Battioro, Venezia
  • 2000 Artisti del vetro contemporaneo | scultura | Castello Borromeo, Lago Maggiore, Varese
  • 1996 Carnet | fotografia | Galleria della Fondazione Bevilacqua La Masa, San Marco, Venezia


Riconoscimenti:

  • 2005 Museum of Old and New Art, Hobart, acquisizione di Blade #10, Enlightenments #3
  • 2003 Residenza Claudio Alcorso Foundation, Tasmanian School of Art, Hobart
  • 2001 Diploma d'Onore J.C.-Franz Foundation, Museum Kunst Palast, Düsseldorf
  • 2001 Museo del Vetro, Murano, Venezia, acquisizione di Enlightenments #5

Daniela Croci Silvuni

Quella di Andrea Morucchio è una personalità poliedrica ed eclettica. Un artista che vive la sua esperienza creativa all'insegna della continua ricerca mossa da curiosità e bisogno di scandagliare in profondità - non a caso è laureato in scienze politiche - i rapporti che regolano uomini, politica, società e natura. Per sintetizzare in una sola parola ciò che muove senza sosta il suo animo inquieto potremmo usare il termine "perforazione". E' infatti perforante ciò che entra nell'animo di ognuno di noi, ne smuove equilibri e certezze, fa emergere verità nascoste. Morucchio, veneziano classe 1967, inizia il percorso come fotografo, a sua volta figlio di fotografi, nel 1990. I suoi reportage da Cuba e dal Nepal sono permeati da profonde riflessioni di carattere politico sociale. Nel 1999 si avvicina alla scultura, ambito in cui elementi contrastanti ed antitetici - come il ferro e il vetro - sono in continua lotta tra di loro. Materie e materiali che entrano in relazione attraverso la forte staticità che il metallo oppone alla inarrestabile dinamicità del vetro.

Ma, paradossalmente, la tensione dinamica espressa attraverso il duro scontro tra opposti (in cui ciò che in apparenza è debole e fragile) sconfigge e trafigge ciò che è forte ed inattaccabile. Forse nulla nella nostra esistenza - ci vuole dire Morucchio - è come appare, ma che esiste invece una verità nascosta, potente, in grado di sconvolgere anche l'ordine naturale delle cose e riscattare il debole nei confronti del forte. La capacità di Morucchio di accompagnarci verso riflessioni esistenziali, ci permette di ritrovare quel filo conduttore che unisce uno scatto fotografico con un'opera plastica essenziale - ma evocativa ed enigmatica - in cui le stesse evocazioni e gli stessi enigmi trovano riscontro nella realtà. Il vetro diventa nelle mani di Morucchio materia scolpita più che plasmata. Sembra quasi che il calore (elevatissimo) che viene utilizzato per la sua fusione sia capace di produrre una mutazione interna che la rende indistruttibile. E' dunque la materia stessa che mette in crisi le nostre certezze ed è il confronto con l'altra materia - il ferro - e l'impulso dinamico prodotto da forme e composizioni nello spazio ad esplicitarne le potenzialità interiori.

Andrea Morucchio, nel suo percorso artistico, si pone in posizione critica nei confronti di tutto ciò che è irrispettoso dell'uomo e della natura, come l'arroganza dei potenti e le politiche di sfruttamento, che vanno combattute con nuove crociate. Ed ecco che si materializza in vetro, rigorosamente rosso o nero, una schiera di guerrieri sintetizzati nel loro elmo. Nelle sue opere tornano spesso anche le forme appuntite, novelle spade archetipi di armi rituali, che sono capaci di ferire ma anche di perforare - andare oltre il visibile - e far emergere ciò che è nascosto. Venezia è luce e colore, come i suoi vetri. Morucchio è veneziano e come tale non può prescindere dal vetro e dalle sue capacità espressive. Venezia è anche un crinale che si affaccia sul mare, non come ultimo lembo ma come punto di partenza. Morucchio, da buon veneziano, sente dunque il desiderio di scoprire cosa ci sia oltre. Un bisogno ancestrale che guida la continua ricerca semantica, il susseguirsi delle esperienze artistiche fatte per scandagliare i diversi linguaggi e per comprendere ed essere compreso.
opere dell'artista